lunedì 13 marzo 2017

Balsamo labbra

Nel video vi ho mostrato la video-ricetta del balsamo labbra col burro di cacao.
Eccovi di seguito gli ingredienti da utilizzare:

- 2 gr di cera d'api,
- 2 gr di burro di cacao,
- 3 gr di olio vegetale (oliva)


lunedì 27 febbraio 2017

Biscotti cioccolato e cocco♨senza uova, latte, burro.


Ingredienti:
90 gr di bulgur di soia frullato,
200 gr di farina di grano integrale,
50 gr di farina di cocco,
200 gr di cioccolato fondente,
100 gr di zucchero di canna frullato,
10 gr di semi di lino,
acqua qb,
1/2 busta di lievito per dolci,
10 gr di cacao amaro in polvere.
latte di soia qb,
100 gr di cioccolato fondente per la copertura.

Preparazione:
Frullare i semi di lino e metterli in una tazza con acqua potabile fino a ricoprirli, perchè rilascino le mucillagini.
Mischiare tutti gli ingredienti ad eccezione del cioccolato fondente che va messo a fondere precedentemente o a bagnomaria o in uno scalda-olio.
Una volta sciolto, aggiungerlo all'impasto.
Lavorare con le mani su un piano l'impasto, finchè non si compatti per bene.
Stendere col mattarello e creare dei biscottini con le formine adatte o con il bordo di un bicchiere.
Foderare una teglia con carta da forno e cuocere in forno pre-riscaldato a 180° per 10 minuti.
Una volta raffreddati, decorare col cioccolato fondente fuso e del cocco in farina e lasciare solidificare, preferibilmente in frigo.
Conservare in una biscottiera al riparo dall'umidità e dal calore.



Gel ai semi di lino



Occorrente:
Un pentolino,
un colino con manico,
acqua potabile,
semi di lino,
fragranza cosmetica a scelta,
solubol (Aroma-Zone),
conservante per cosmetici,
contenitori cosmetici.



Guarda il video con la video-ricetta!


sabato 18 febbraio 2017

Treccia a cinque capi

Io amo le trecce e mi piacerebbe aprire una sezione sul mio canale youtube dedicata ai tutorial di trecce, nello specifico.
Fin ora le acconciature le ho sempre abbinate a contesti e make up, creando dei look completi, ad esempio nella rubrica dedicata alla Sicilia o quella sulla ricostruzione di personaggi.
Ora ho deciso di scindere le due cose e fare dei video mirati e semplici, proprio sui capelli.
Oggi ho realizzato questa magnifica treccia, per la quale è richiesta una certa manualità, ma basta esercitarsi un po', dopo aver capito il meccanismo di esecuzione, per impararla.
 State connessi! Ci vediamo presto sul mio canale!


Angela Biotrucco

domenica 12 febbraio 2017

Trecce francesi

Non sono mai stata in Francia, chissà com'è.
Ne parlano tutti bene, dicono sia un posto molto elegante e romantico, soprattutto Parigi.
Adoro le calze parigine, le scarpe parigine, i cappelli alla francesina e le trecce francesi.
Un'acconciatura sbarazzina, che tiene i capelli, soprattutto quelli piuttosto lunghi, in perfetto ordine è la treccia francese doppia. La realizzo spesso ultimamente per uscire, in modo particolare di giorno, quando vado a fare la spesa. Mi da l'aria di una scolaretta sofisticata, che ne dite?
A volte opto per la treccia francese singola, molto più seria, visibile solo da dietro, ma senza lacca, non mi dura per molto tempo impeccabile: i piccoli capelli in ricrescita svolazzano su al primo colpo di vento.

giovedì 9 febbraio 2017

Biscotti proteici veg per sportivi

Da un po' di tempo volevo farmi i biscotti a casa. Quelli comprati stavano finendo per darmi sui nervi: troppo dolci, troppo pieni di sostanze dannose, insapori anche se bio, privi di nutrienti, olio di palma si, olio di palma no... Che stress leggere le etichette per scegliere il biscotto perfetto!
Alla fine mi sono armata di creatività, ho comprato ingredienti, secondo le mie preferenze e mi sono messa all'opera, senza seguire una ricetta precisa, ma solo il mio intuito e questo è ciò che ne è venuto fuori: il biscotto perfetto per una colazione nutriente, energetica e salutare, senza latte, nè uova, nè burro.
Ecco gli ingredienti che ho selezionato per le loro proprietà:
I semi di canapa, che premetto, non contengono sostanze cannabinoidi, sono dei semi piccolini ricchissimi di proteine. I semi di lino contengono acidi grassi omega3, che fanno bene al cuore. La quinoa contiene tutti gli amminoacidi essenziali per l'organismo.


Ricetta
Ingredienti per l'impasto:
- 25 gr di semi di canapa,
- 460 gr di farina integrale di grano,
- 100 gr di zucchero di canna frullato,
- 125 gr di farina di cocco,
- 100 gr di semi di lino macinati,
- 125 gr di farina di quinoa,
- latte di soia q. b.
- una bustina di lievito per dolci.

Preparazione impasto:
Macinare i semi di lino in un frullatore o macina-caffè, versarli in una ciotola e ricoprirli di acqua perchè rilascino le mucillagini.
Per questo sono ottimi per sostituire le uova negli impasti.
Frullare i semi di canapa e aggiungerli alle altre farine,
Mischiare su un piano da lavoro in legno e aggiungere la pastella dei semi di lino con acqua, impastare con le mani.
Far sciogliere il lievito in una tazza con latte di soia e versarlo impastando al resto del composto, fino ad ottenere una palla densa. Se risulta appiccicosa aggiungere della farina di grano integrale.
Stendere con un mattarello e con delle formine tagliare i biscotti.
Preriscaldare il forno a 180° e preparare delle teglie sulle quali mettere della carta forno.
Adagiare i biscotti sulle teglie e mettere in forno per 10 minuti.

Sfornare e lasciare raffreddare.

Ingredienti per la copertura:
- 400 gr di cioccolato fondente,
- un cucchiaino di miele.

Copertura di cioccolato:
Far sciogliete a bagnomaria il cioccolato e aggiungere il miele.
Immergere i biscotti e lasciare raffreddare fino alla solidificazione della copertura su della carta forno.

Servire freddi.

Risultati immagini per gif animate biscottini


















Treccia a gabbia

Da quando ho ricomprato la spazzola sciogli-nodi Tangle Teezer che avevo perso e della quale avevo fatto a meno per un lungo periodo, ho riscoperto il piacere di acconciarmi i capelli.
Ebbene, a questo ha contribuito anche l'uso costante di impacchi di hennè, che hanno di gran lunga reso i miei capelli più disciplinati del normale.

Questa treccia, cosiddetta "a gabbia" la realizzavo da dietro su me stessa, contorcendo e stirando le braccia peggio di una contorsionista.
Di recente ho trovato su internet, guardando video tutorial sulle acconciature, un metodo inverso, che permette di realizzarla davanti e di rivoltarla all'indietro, una volta completato il lavoro di intrecciamento.
Riesco a farla in meno di 5 minuti, pur avendo una cospicua massa di capelli e viene assolutamente perfetta, potendola gestire quasi come se la si facesse su di un'altra testa che non è la mia.

Ciò che mi ispira è di inserirla in un contesto medievale, su un personaggio femminile della saga di re Artù.
Prossimamente ne farò un tutorial in cui vi spiegherò come realizzare agevolmente questa acconciatura, indossando qualcosa di più appropriato rispetto alla tuta che ho in questa foto per stare comoda a casa.

Mi piacerebbe appunto contestualizzarla, così come ho fatto con l'acconciatura di Sissi.
State connessi!
Prossimamente su Angela Biotrucco Youtube!